SOTTOMISSIONI

Il quotidiano reazionario torinese "la busjarda" d spazio - e lo fa concedendogli la spalla di prima pagina - ad un tale Joseph S. Nye da Cambridge, personaggio sconosciuto ma, a quanto pare, membro di una fantomatica Project Syndicate del quale nulla dato sapere.

Questo signore minaccia la Repubblica Popolare Cinese, asserendo che <sbaglia a sottovalutare gli Stati Uniti>, ed arriva persino a tessere le lodi del "maggiore dirigente incamminato sulla via capitalista" - definizione del presidente Mao Tsetung riferita allo ultra revisionista Teng Hsiaoping - elogiato per essersi volontariamente sottomesso alla arroganza yanqui.

A noi pare che, al contrario di quanto asserisce questo signore, debbano essere gli yanqui a non sottovalutare la Repubblica Popolare Cinese: se i dirigenti di Peking richiedessero domani mattina di rientrare dei loro crediti verso gli yanqui, questi dovrebbero dichiarare bancarotta, e sottomettersi ai novelli padroni dello estremo oriente.

Torino, 11 marzo 2010

Stefano Ghio - Proletari Comunisti Torino