SENTITI RINGRAZIAMENTI

Continuano le provocazioni delle trivelle, in azione nel torinese, per effettuare i carotaggi propedeutici al TAV; martedì 2 marzo è la volta di due nuovi buchi: uno a Buttigliera, l'altro a Torino - in strada della Pronda - al confine con Grugliasco; naturalmente tutti e due sono superscortati come al solito.

Anche questa volta il movimento reagisce prontamente, allestendo due presidi nel tentativo di bloccare il lavoro dei "bucomani": inoltre, nel caso di Buttigliera, nel corso della assemblea popolare decide lo assedio rumoroso - un cacerolazo - alla casa del sindaco collaborazionista, oltre che un volantinaggio informativo per il giorno successivo al mercato.

Segnaliamo, infine, un episodio nel quale sono rimasti coinvolti: l'infame scribacchino reazionario della "Stampa" Massimo Numa ed il suo indegno compare fotografo Patrizio Romano; la automobile dalla quale stavano documentando, naturalmente alla loro maniera, ciò che stava accadendo al presidio di Buttigliera, è stata fatta oggetto di un lancio di oggetti da parte dei manifestanti, che evidentemente li hanno riconosciuti ed hanno così inteso "ringraziarli" per la loro opera di imbrattacarte servi della lobby pro TAV.

N'UMA PINE E BALE D'NUMA! (traduzione dal piemontese: ne abbiamo piene le palle di Numa!)

NO TAV!

SARA' DURA!

Torino, 03 marzo 2010

Stefano Ghio - Proletari Comunisti Torino