FERMIAMOLI

Sia il Comune sia la Provincia di Torino sono governate da
Giunte guidate da personaggi sedicenti democratici,
rispettivamente: Sergio Kiamparino (ex Ds) e Antonio Saitta
(ex Dl).
Questi due schifosi politicanti sono da sempre schierati a
favore delle grandi opere, in particolare il locale TAV
Torino-Lyon; questo loro atteggiamento Ŕ volto certamente a
saziare gli appetiti della "cooperative rosse", quali la
Cmc (Cooperativa muratori cementisti) di Ravenna - giÓ
responsabile dei danni irreparabili arrecati ai territori
del Mugello, in Toscana, a seguito dei lavori della tratta
ad alta velocitÓ Milano-Bologna-Firenze-Roma-Napoli - che
sperano di fare grandi affari con la gestione degli appalti
per la costruzione della linea ad alta velocitÓ in Val di
Susa.
Il 7 novembre partiranno i venti carotaggi propedeutici
alla realizzazione del tunnel di base - la cui costruzione
dovrebbe iniziare a gennaio 2010 - ed Ŕ quindi logica
questa accelerazione da parte dei due esponenti sedicenti
democratici: il tempo stringe!
Per fortuna, per˛, a guastare i loro piani ci stanno
pensando alcuni loro correi della valle i quali, certamente
guardando alle elezioni regionali del marzo prossimo,
cercano di accattivarsi le simpatie del movimento NO TAV
avvicinandosi alle posizioni di questo.
Per rimediare a questo imprevisto, i due politicanti hanno
due strategie: l'espulsione dei reprobi dal partito - molto
democraticamente, o sei d'accordo con noi o sei fuori -
oppure l'inciucio con il Pdl e tutta la destra per andare
avanti senza intoppi.
Anche questa volta i sedicenti democratici dimostrano di
essere un partito di vera destra che guarda con interesse
all'inciucio con la destra radicale e fascista al governo.
Fermiamoli, con ogni mezzo necessario: la Val di Susa non
si tocca.

Torino, 25 settembre 2009


Stefano Ghio - Torino